L’Associazione Strage di Via dei Georgofili sulle ultime dichiarazioni di Giuseppe Graviano

COMUNICATO STAMPA – L’Associazione tra i familiari delle vittime della Strage di Via dei Georgofili di Firenze esprime il proprio cordoglio per la scomparsa del Prof. Franco Scaramuzzi, Accademico dei Georgofili dal 1958 e suo Presidente dal 1986 al 2014, e dunque anche il 27 maggio 1993 giorno della Strage.

“Fu lui – ricorda il Presidente dell’Associazione Luigi Dainelli – a segnalare per primo ai soccorritori il fatto che nella Torre del Pulci viveva e dunque sarebbe potuta essere sotto le macerie l’intera famiglia Nencioni, trasferitasi nella torre del Pulci dopo che Angela era stata assunta come custode dall’ Accademia”.

Negli anni seguenti, abbiamo purtroppo condiviso il dolore per le vittime e i seri danneggiamenti provocati anche all’Accademia dal vile attacco mafioso ai nostri cari, alla nostra città e ai suoi beni e istituzioni culturali più antichi impegnandoci insieme in più occasioni di incontro e di collaborazione per la ricerca della verità e della giustizia e per la promozione della memoria della Strage con vicinanza e stima reciproca.

Per l’Associazione Il Presidente Luigi Dainelli