“Trattativa Stato-mafia”: si apra subito qui, a Firenze, il processo contro i mandanti politici della nostra strage

Nel recente servizio di Report su Rai 3, noi che abbiamo seguito tutti i processi sull’argomento abbiamo avuto ampi riscontri su quello che da tempo pensiamo e anche qualche conferma in più; per questo chiediamo che la Procura della Repubblica di Firenze apra presto un dibattimento penale

L’Associazione tra i Familiari delle Vittime della Strage di Via dei Georgofili del 27 maggio 1993 a Firenze esprime il proprio ringraziamento e la propria solidarietà ai giornalisti Ranucci, Mondani e Mottola per il loro servizio, nell’ambito della puntata dello scorso 4 gennaio della trasmissione televisiva REPORT di Rai 3, relativo alla “Trattativa Stato-mafia” e alle stragi conseguenti del 1993, informando i cittadini italiani con correttezza e professionalità su tutti i risultati giuridici statuiti nelle sentenze definitive della Corte di Assise di  Firenze, della sentenza della Corte di Assise di Palermo e delle nuove dichiarazioni emerse attualmente da parte di Baiardo e Riggio.L’Associazione si augura che tutto questo nuovo materiale probatorio sulle stragi del 1993 trovi il suo naturale sbocco da parte della Procura della Repubblica di Firenze in un dibattimento penale presso la Corte di Assise di Firenze a carico dei mandanti politici che hanno trattato con la mafia, i cui nomi, fatti da diversi e numerosi collaboratori di giustizia, a livello storico e morale sono già a conoscenza della società civile e democratica.

I nostri morti lo pretendono e noi con loro.

Per l’Associazione
Il Presidente
Luigi Dainelli


Ufficio Stampa – Sandro Matteini 3381578358